Innovazione

Ecco le 10 tecnologie che ci cambieranno la vita. Parola del Mit

di

L’articolo di Peter Ward per Eniday sulle dieci tecnologie più rivoluzionarie secondo il Mit

Ogni anno il Mit (Istituto Superiore di Tecnologia del Massachussets), il prestigioso college americano, pubblica un elenco di dieci tecnologie destinate ad avere un profondo impatto sulle nostre vite, forse non nell’immediato, ma di certo in futuro. Le selezioni di quest’anno cambieranno il modo in cui concepiamo industrie, società e anche la nostra offerta di energia…

GAS NATURALE A ZERO EMISSIONI DI CARBONIO

Il gas naturale è destinato ad avere un ruolo di primo piano nel nostro futuro energetico, in quanto più pulito e meno costoso del carbone. Già il 22% dell’elettricità mondiale viene prodotto partendo da questa fonte, ma tale percentuale potrebbe essere molto, molto più elevata se la promessa del gas naturale a zero emissioni di carbonio diventasse realtà. Una società di Houston, la Net Power, sta lavorando a una tecnologia che potrebbe produrre energia pulita da gas naturale e ritiene di poter generare energia a costi contenuti analoghi a quelli delle normali centrali a gas naturale captando però tutta l’anidride carbonica rilasciata.

CALCOLO QUANTISTICO E MATERIALI

I supercomputer stanno già cambiando il modo in cui le aziende energetiche svolgono le loro attività, ma se il calcolo quantistico diventasse realtà, il mondo avrebbe più potenza di elaborazione di quanta ne saprebbe utilizzare. Una soluzione è quella di sfruttare un simile enorme potenziale nella creazione dei materiali, in particolare nella progettazione delle molecole che li compongono.

STAMPA 3D IN METALLO

La stampa 3D è una tecnologia ormai collaudata, ma nel corso degli anni è diventata sempre più sofisticata e conveniente. Il passo successivo è la creazione di pezzi in metallo che potrebbe ridurre drasticamente costi e tempi di produzione. I ricercatori hanno scoperto di poter creare componenti in acciaio inossidabile anche due volte più resistenti di quelli prodotti con metodi tradizionali.

TRADUTTORI UNIVERSALI

La capacità di capirsi sempre e dovunque nel mondo potrebbe rappresentare un cambiamento radicale nel modo in cui il sistema funziona. Stiamo iniziando a vedere i primi prodotti in grado di farlo. Google ha creato delle cuffie che possono tradurre automaticamente il parlato e riprodurlo nella lingua di chi ascolta, e ciò significa in altre parole: comunicazione resa ancora più semplice. Se il mondo è infatti già più piccolo che mai, visto che già lavoriamo senza confini e barriere, questa nuova tecnologia potrebbe arrivare a renderlo addirittura minuscolo.

PREVEDERE IL FUTURO CON IL DNA

Secondo il Mit, un giorno ogni bambino riceverà alla nascita un referto con il proprio DNA e le possibilità di essere soggetto a diverse patologie, diventare dipendente da alcune sostanze e il suo potenziale quoziente intellettivo. Tali conoscenze possono migliorare l’assistenza sanitaria e aumentare la nostra aspettativa di vita.

EMBRIONI ARTIFICIALI

Sul fronte life science, gli scienziati dell’Università di Cambridge, in Inghilterra, hanno coltivato dal nulla embrioni di topo senza apparenti difetti partendo da cellule staminali. La rivoluzionaria scoperta può rispondere a molte domande sulla creazione della vita, ma stimolerà anche un acceso dibattito sul confine fino a cui la scienza sia legittimata a spingersi.

INTELLIGENZA ARTIFICIALE VS QUOTIDIANITÀ

Sebbene l’intelligenza artificiale abbia il potenziale per ridefinire status quo e modus operandi del business energetico, finora questa tecnologia è stata utilizzata principalmente da giganti tecnologici come Amazon, Google e Microsoft. Negli anni a venire saranno disponibili nel cloud strumenti di machine learning (noto anche come apprendimento automatico) che forniranno soluzioni open source a problemi quotidiani. L’intelligenza artificiale diventerà meno costosa e più accessibile a tutti, e il mondo intero ne trarrà beneficio.

INTELLIGENZA ARTIFICIALE VS ALLENAMENTO

Nel frattempo, il grado di perfezionamento dell’intelligenza artificiale più avanzata cresce sempre più. Il MIT afferma che due sistemi di IA saranno in grado di diventare molto più creativi grazie ad un efficace allenamento reciproco. Ciò significa che possono passare dall’identificazione di oggetti diversi, alla creazione degli oggetti stessi, possibilità quest’ultima finora inesplorata dalle macchine. E ciò ovviamente renderebbe le macchine molto meno dipendenti dagli esseri umani.

PRIVACY ONLINE: DA SOGNO A REALTÀ

Si tratta di un argomento decisamente sulla bocca di tutti, vista la discussione in corso sulla quantità di dati di cui le aziende possono disporre con riferimento agli utenti. La risposta al problema potrebbe essere all’orizzonte: gli scienziati informatici stanno infatti sviluppando uno strumento crittografico che proverebbe identità e altri dati, senza rivelare informazioni sensibili ad essi relative.

CITTÀ ESTREMAMENTE INTELLIGENTI

La maggior parte delle città si dichiara smart, ma un progetto a Toronto chiamato Quayside prevede la ricostruzione da zero di un quartiere non limitandosi a renderlo semplicemente smart, ma anche estremamente intelligente. Nell’ambito di questa proposta ogni auto sarebbe automatizzata e robot opererebbero sotto la città gestendo in autonomia attività ripetitive come le consegne.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Start Magazine

Errore

Articoli correlati