Innovazione

Difesa e aerospazio, il fondo Usa Advent compra la britannica Cobham

di

Cobham

Gli Usa continuano a investire in modo massiccio nel Regno Unito. Il caso Cobham acquisita dal fondo di private equity americano Advent

Gli Usa continuano a investire in modo massiccio nel Regno Unito. Venerdì sera alle 10 c’è stato l’annuncio che Advent International, private equity americano, ha acquistato la Cobham, società attiva nel settore della difesa e dell’aerospazio, per 4 miliardi di sterline. La notizia è stata commentata favorevolmente dal premier Boris Johnson che ha affermato che il Regno Unito continua a essere un player importante nel settore, e il cui governo ha dato il definitivo via libera all’operazione dopo che già nello scorso mese di luglio gli americani avevano presentato la loro offerta. Il governo Tory si era preso tutto il tempo necessario per valutarla anche nell’ambito della questione relativa alla sicurezza nazionale.

Situata a Wimborne nel Dorset, la Cobham dà lavoro a oltre 10mila persone, ha in essere importanti contratti con l’esercito britannico ed è leader mondiale nella tecnologia per i rifornimenti aerei in volo e nei sistemi elettronici di comunicazione per velivoli militari. Si tratta di una storica azienda britannica, fondata da Sir Alan Cobham, istruttore di volo presso la Royal Air Forces già ai tempi della prima guerra mondiale e cavaliere del Regno dal 1926 per il suo lavoro pionieristico nel campo dell’aviazione. Nel 1982 l’expertise dell’azienda fu un fattore determinante nella vittoria britannica della guerra delle Falklands, e, in particolare, nell’assedio di Port Stanley.

Il ministro per il Business britannico, la Tory Andrea Leadsom ha affermato che la decisione di dare il via libera all’acquisizione è stata “pensata a lungo dal governo e ha coinvolto sia il ministero della Difesa, sia i consiglieri per la sicurezza nazionale”. Le informazioni sensibili riguardanti la sicurezza nazionale e l’eventuale cessione del gruppo in futuro da parte di Advent saranno mantenute nel più stretto riserbo secondo gli accordi tra le parti.

Sul fronte dell’equity americano, è intervenuto Shonnel Malani, partner del gruppo, affermando che “Advent prende molto sul serio questa nuova avventura” e che “ha intenzione di garantire lo sviluppo occupazionale e le attività di Cobham”.

L’acquisto di Cobham da parte degli americani fa presumere un rapporto nuovamente speciale tra questi ultimi e il governo britannico anche dopo la Brexit. Il presidente americano Trump si è già detto pronto a stipulare un grande accordo di libero scambio con il Regno Unito dopo la sua uscita dall’Unione Europea. Più recentemente, secondo una ricerca di Pitchbook & London Partners è emerso che le società della Silicon Valley americana hanno già investito nel 2019 oltre 4,4 miliardi di dollari a Londra per contratti con società inglesi nell’ambito del fintech.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Start Magazine

Errore

Articoli correlati