skip to Main Content

Così Ericsson vede il futuro del 5G (a traino asiatico)

Ericsson

Che cosa dicono gli analisti di Ericsson nell’ultimo Mobility Report

Quelli che ci apprestiamo a vivere saranno gli anni del boom del 5G (leggi anche: Che cosa farà Tim col 5G). Questo è certo. Ma come si diffonderà il fenomeno, quali Paesi faranno da apripista e quanti utenti sfrutteranno la connessione ultra-veloce? Se lo sono chiesti gli analisti di Ericsson nell’ultimo Mobility Report. Ecco cosa ci aspetta.

TUTTI I NUMERI DELL’ERICSSON MOBILITY REPORT

Partiamo dall’Internet of things, fenomeno intimamente connesso al 5G. Secondo Ericsson le connessioni IoT di tipo cellulare passeranno da 1,3 miliardi a fine 2019 a 5 miliardi entro dicembre 2025. Una crescita esponenziale supportata, naturalmente, dalla diffusione della nuova tecnologia e delle infrastrutture lungo le quali correranno i dati. Saranno 2,6 miliardi di abbonamenti al 5G nel 2025, ed entro quell’anno si prevede che la quinta generazione mobile coprirà fino al 65% della popolazione mondiale e gestirà il 45% del traffico dati mobile a livello globale.

LA CORSA AL 5G È GIÀ INIZIATA

Il report Ericsson ha censito circa 50 operatori, a livello mondiale, che hanno già approntato la propria rete 5G commerciale lanciandola sul mercato. I dati fanno preventivare agli analisti che il passaggio dall’attuale alla nuova tecnologia sarà più veloce rispetto a quanto avvenuto ai tempi del ricambio generazionale 4G/LTE. A muoversi più velocemente verso il 5G saranno gli utenti del Nord America, con il 74% degli abbonamenti mobile 5G entro la fine del 2025. Poi l’Asia con il 56%, tallonata dall’Europa con il 55%. Un ricambio generazionale già in atto: entro fine 2019 si prevedono 13 milioni di abbonamenti 5G, anche grazie alla spinta dell’Asia. In Cina il 5G è stato attivato a fine ottobre, in Corea del Sud sono stati registrati 3 milioni di abbonamenti solo dallo scorso aprile a settembre.

LO SCENARIO AL 2025

Nel prossimo anno il numero di supporti 5G salirà a 160 milioni di unità, una crescita costante sempre trainata dal continente asiatico che sarà la locomotiva della trasformazione fino al sorpasso statunitense preventivato da Ericsson. Attualmente, il traffico dati a livello globale è pari a 38 exabyte al mese (si stimano diventino 160 exabyte al mese nel 2025) e il 90% è generato da smartphone. Venendo al 2025, il report Ericsson preventiva 2,6 miliardi di abbonamenti 5G (il 29% del totale) con il 45% del traffico dati mobile globale ormai trasferito su rete 5G, arrivando a coprire il 65% della popolazione mondiale.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Start Magazine

Errore

Back To Top

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Start Magazine

Errore