Innovazione

Come va la sperimentazione del vaccino anti Covid di Pfizer

di

vaccino Astrazeneca Italia

 Che cosa ha scritto il Financial Times sul vaccino di BioNTech e Pfizer anti Covid-19


Un vaccino contro il coronavirus della tedesca BioNTech ha dato risultati di prova positivi, generando difese immunitarie nei partecipanti che erano più forti di quelle del paziente medio guarito dal Covid-19, secondo i dati preliminari rilasciati dall’azienda.

In uno studio clinico condotto con il gruppo farmaceutico Pfizer negli Stati Uniti, 24 persone di età compresa tra i 18 e i 55 anni che hanno ricevuto due dosi del vaccino avevano anticorpi “significativamente elevati” entro quattro settimane dalla prima iniezione.

In totale, 45 persone coinvolte nello studio, con alcuni che hanno ricevuto placebo e altri che hanno ricevuto dosi più elevate di vaccino.

BioNTech, la prima azienda europea a rilasciare i risultati della sperimentazione del vaccino, è una delle numerose aziende che utilizzano la tecnologia RNA messaggero (mRNA) per sviluppare un vaccino – un processo più veloce rispetto ai metodi tradizionali.

Le azioni di BioNTech, quotata al Nasdaq di New York, sono aumentate di quasi l’8 per cento in seguito alla notizia dei risultati della sperimentazione, mentre il prezzo delle azioni di Pfizer è aumentato di una percentuale simile.

Sulla base dei risultati iniziali della sperimentazione, BioNTech e Pfizer sperano di passare a una sperimentazione più ampia negli Stati Uniti, che coinvolga 30.000 partecipanti, in poche settimane, previa approvazione delle autorità di regolamentazione.

Ugur Sahin, co-fondatore e amministratore delegato di BioNTech, ha dichiarato al Financial Times che l’azienda sta optando per un livello più alto di risposte anticorpali neutralizzanti per aumentare la probabilità che i vaccinati non diffondano la malattia e non la contraggano.

“Se non si conosce il livello necessario per controllare questo virus, se non si conosce il potere del nemico, non si vuole che la risposta sia troppo debole”, ha detto.

BioNTech e Pfizer prevedono di essere in grado di produrre fino a 100 m dosi di vaccino entro la fine dell’anno, e più di 1,2 miliardi di dosi entro la fine del 2021, a seconda delle dosi richieste.

(Tratto dalla rassegna stampa estera di Eprcomunicazione)

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Start Magazine

Errore

Articoli correlati