Innovazione

Come sarà HarmonyOS, il sistema operativo di Huawei

di

Huawei

Il sistema HarmonyOS (Hongmeng in cinese) debutterà sul nuovo Honor di Huawei che verrà presentato il 10 agosto

Colpo di scena sul fronte orientale. Huawei ha presentato il suo sistema operativo HarmonyOS, in occasione della conferenza degli sviluppatori della società, tenutasi nel sud della Cina.

È open source e può essere installato sui dispositivi in qualsiasi momento. Andiamo per gradi.

IL DEBUTTO

HarmonyOS, Hongmeng in cinese, sarà utilizzato per la prima volta in un nuovo smartphone Honor, un sotto-marchio di Huawei, che la società annuncerà sabato 10 agosto. Il sistema operativo, secondo quanto dichiarato dall’amministratore delegato Richard Yu, dovrebbe debuttare in poco tempo anche su dispositivi indossabili, come gli orologi intelligenti, computer e tablet.

SISTEMA OPEN SOURCE

Il nuovo software sarà open source, quindi disponibile per tutti gli utenti che lo volessero installare come sul dispositivo. La società, ha spiegato il capo azienda di Huawei, vuole che il sistema operativo sia globale e “non utilizzato solo da Huawei”.

HARMONYOS MODULARE

“HarmonyOS è modulare, per adattarsi in modo flessibile a qualsiasi dispositivo, creando un’esperienza cross-device senza soluzione di continuità. Sviluppato tramite il kit di funzionalità distribuite, crea le basi di un ecosistema di sviluppatori condiviso “, ha affermato la società, secondo quanto riporta TechCruch.

 

DIVERSO DA IOS E ANDROID

“Il punto di partenza del sistema operativo Hongmeng è diverso da Android e iOS: è un nuovo sistema operativo distribuito basato su micro kernel”, ha spiegato Yu, garantendo che il sistema è completamente sicuro.

PRIORITA’ AD ANDROID

Il sistema HarmonyOS può essere applicato ai telefoni cellulari in qualsiasi momento, ma la società per ora preferisce affidarsi ancora ad Android.“Considerando i nostri partner e la sostenibilità della questione, i nostri terminali mobili avranno ancora Android”, ha dichiarato Yu.

HUAWEI SEMPRE PIU’ “COMPLETA”

Il sistema operativo “garantisce un’esperienza fluida con l’Internet of Things (IoT) e l’intelligenza artificiale ed è interoperabile con tutti i dispositivi”, ha spiegato Yu dal palco, aggiungendo che il lancio di HarmonyOS contribuisce a rendere la società sempre più completa, in questo momento in cui prova a fare tesoro della sua saggezza e della sua esperienza.

LO SMARTPHONE DOTATO DI HARMONY

L’Honor dotato di HarmonyOS dovrebbe costare 2.000 yuan (288 dollari), secondo il Global Times, il giornale statale cinese di riferimento e si posizionerà nella fascia bassa di mercato, provando a conquistare i consumatori.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Start Magazine

Errore

Articoli correlati