skip to Main Content

Quale sarà l’impatto economico del 5G per le utility. Report Tim

Manifesto Per Internet 5g

Estratto del Rapporto “Smart Italy 5G – I benefici del 5G per l’economia italiana” a cura del Centro Studi Tim

Da oltre 20 anni la EU è in prima linea per combattere i cambiamenti climatici mediante ambiziose politiche energetiche e climatiche. Elemento cruciale di queste policy è lo sviluppo di una rete intelligente con un insieme di sensori sempre più accurati ed efficaci per i sistemi che generano, distribuiscono, gestiscono e proteggono energia e acqua. Molti dei benefici per le utility derivano dalla maggiore diffusione di contatori intelligenti, supportati dalla funzionalità 5G che consentiranno di migliorare drasticamente lo scambio di informazioni in tempo reale e la migliore gestione delle risorse. Non sono tuttavia da sottovalutare i benefici legati alla possibilità di gestione e manutenzione degli impianti e infrastrutture da remoto per questi attori, utilizzando tecniche già viste nell’ambito manifatturiero, come il digital twin e l’utilizzo di robot e droni connessi 5G. Possiamo individuare 2 tipologie di benefici: strategici e operativi.

I BENEFICI PER ENERGIA E GAS

Possiamo individuare 2 tipologie di benefici: strategici e operativi.

Benefici strategici. Gli Smart Meter consentono di avere informazioni e dati di uso sui consumi dei clienti in tempo reale: ciò consente di evidenziare preferenze, modelli di stagionalità e determinare di conseguenza una generazione efficiente di energia, in particolare durante i periodi di forte domanda. Secondo le analisi della UE25 i contatori intelligenti potranno portare un vantaggio strategico per la sola componente legata al 5G (scambio dati in tempo reale, incremento del data sharing) di circa 2,75 € per Smart Meter e data la stima degli Smart Meter in Italia al 2025 pari a circa 37 Mio per l’energia elettrica e 21,5 milioni per il Gas è possibile stimare un beneficio annuo complessivo di oltre 160 Mio €.

Benefici operativi. Anche i vantaggi operativi sono legati ai dati rivenienti dagli Smart Meter: migliore accesso ai dati in real time e migliore condivisione dei dati, migliore CRM (riduzione richieste e reclami e costi di call center), sistemi di fatturazione più precisi, minori visite per letture contatori e ispezioni di sicurezza (questi ultimi indipendenti dal 5G).

La UE stima i vantaggi direttamente attribuibili ai soli servizi 5G in circa 10 € per Smart Meter, con un vantaggio annuo complessivo in Italia pari a circa 580 Mio € al 2025.

I BENEFICI PER IL SISTEMA IDRICO

La filiera dell’acqua consta di una peculiarità che la distingue dalle altre utility: il sistema integrato. In questo sistema in Italia, tranne che in rarissimi casi, è un solo soggetto che localmente si occupa di prelevare l’acqua, renderla potabile, distribuirla ai consumatori e fatturare il servizio, gestendo il sistema end-to-end con investimenti e tariffazioni in massima parte controllate dall’autorità. In questo contesto un elemento critico è rappresentato dalle ingenti perdite che si generano lungo la catena, con conseguenti inefficienze, disagi per i consumatori e minori guadagni per le aziende della filiera. In Italia, nel corso del 2019 è stato calcolato che circa il 42% dell’acqua prelevata viene disperso lungo il processo di lavorazione (una parte per la potabilizzazione, un’altra per il lavaggio della rete) e che il 37,3% viene perso effettivamente per inefficienze nella catena distributiva. Sarebbe possibile recuperare gran parte di questa perdita mediante sistemi di Smart Metering 5G, che sono in grado di segnalare in tempo reale anomalie sulla rete ed integrare anche sensori sulla qualità dell’acqua, fornendo dunque sia elementi quantitativi che qualitativi sulla catena. Ciò consentirebbe di recuperare efficienza nella catena distributiva e diminuire i costi del processo, compresi quelli di energia elettrica.

Benefici operativi. Nell’ipotesi di abbattimento delle perdite al limite fisiologico (10%), è possibile stimare in oltre 0,7 Mrd € il beneficio annuale per la filiera dell’acqua legato alla implementazione di un sistema di Smart Metering 5G su tutta la catena.

I BENEFICI PER I CONSUMATORI

Un maggior utilizzo di Smart Meter legati alle funzionalità 5G consentirà ai clienti di comprendere meglio il proprio consumo di energia (elettrica e gas) , anche mediante accesso a piattaforme e APP di analisi di consumi legati ai dati degli Smart Meter, consentendo accesso a serie storiche e a dati su statistiche di consumi e pratiche di consumi di altri utenti (in forma anonima). Ciò potrà generare una maggior consapevolezza dei propri consumi effettivi, esercitare un effetto virtuoso sui consumi stessi e dare al consumatore la possibilità di scegliere le tariffe più convenienti sulla base dei propri consumi puntuali. Tutto questo potrà consentire un risparmio energetico stimabile in circa il 10% per quanto riguarda Energia Elettrica e Gas, che, secondo le analisi svolte dalla UE28, può quantificarsi in ca. 10,7 € per Smart Meter. Applicando tale stima al mercato Italia si ottiene una stima di vantaggio complessivo superiore a 600 Mil €.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Start Magazine

Errore

Back To Top

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Start Magazine

Errore