Advertisement
skip to Main Content

Perché le rinnovabili spingono i prezzi dell’olio di soia a un livello record

Olio Di Soia

Che cosa succede ai prezzi dell’olio di soia. L’approfondimento del Wall Street Journal

I prezzi dell’olio di soia hanno raggiunto un massimo storico la scorsa settimana, spinti dalla crescente domanda del settore dei biocarburanti.

I futures dell’olio di soia sul Chicago Board of Trade sono saliti di quasi il 70% quest’anno, chiudendo a quasi 72 centesimi per libbra venerdì. Questo ha superato il precedente massimo raggiunto nel 2008. L’ascesa rende l’olio di soia uno dei beni più performanti dell’anno in un paniere monitorato dal Wall Street Journal, insieme ad altre materie prime come legname, mais e maiali.

L’olio di soia è comunemente usato come ingrediente in alimenti come cereali, pane e altri snack. La domanda per l’olio vegetale sta crescendo, tuttavia, dall’industria dei biocarburanti, una parte principale della spinta verso l’energia rinnovabile evidenziata dall’appello del presidente Biden per gli Stati Uniti di tagliare i livelli di emissioni di carbonio della metà entro il 2030.

“Il biocarburante, in particolare il diesel rinnovabile, è un driver chiave del quadro della domanda sul lato dell’olio vegetale mentre guardiamo avanti”, ha detto Greg Morris, presidente della divisione servizi agricoli e semi oleosi di Archer Daniels Midland Co.

Il Dipartimento dell’Agricoltura degli Stati Uniti si aspetta che il settore dei biocarburanti consumi 12 miliardi di libbre di olio di soia nell’anno di commercializzazione 2021-22, da una stima di 9,5 miliardi di libbre nel 2020-21, secondo il suo rapporto mensile di domanda e offerta pubblicato a maggio.

I produttori stanno correndo per tenere il passo. La capacità di produzione di soia negli Stati Uniti dovrebbe crescere a 935 milioni di galloni nel 2021, quasi il doppio rispetto all’anno scorso, secondo i dati di StoneX Group. Entro il 2023, quella capacità dovrebbe gonfiarsi fino a oltre due miliardi di galloni all’anno.

“L’entusiasmo per questa nuova generazione di combustibili rinnovabili imita quello che abbiamo visto nei primi giorni del boom dell’etanolo”, ha detto Arlan Suderman, capo economista delle materie prime con StoneX.

ADM ha detto il mese scorso che avrebbe investito 350 milioni di dollari nella costruzione di un nuovo impianto di frantumazione della soia – dove i semi di soia grezzi vengono trasformati in prodotti come olio e farina – a Spiritwood, N.D. ADM ha detto che l’impianto sarà aperto prima del raccolto del 2023, elaborando fino a 150.000 bushel di soia al giorno.

ADM non è l’unica grande azienda agricola che sta investendo. Cargill ha detto a marzo che avrebbe speso 475 milioni di dollari per migliorare i suoi impianti di frantumazione della soia in sette stati, migliorando la loro efficienza e aumentando la produzione.

Cargill in aprile ha annunciato una joint venture con la Love’s Family of Companies per costruire un nuovo impianto di diesel rinnovabile a Hastings, Neb. Una volta aperto, l’impianto fornirà al mercato 80 milioni di galloni di diesel rinnovabile all’anno, ha detto Cargill.

“Il nostro punto di vista è che dobbiamo avere un qualche tipo di presenza nel mercato dei combustibili rinnovabili, per conoscerlo”, ha detto Roger Watchorn, capo delle operazioni di approvvigionamento agricolo di Cargill.

Anche i grandi attori dell’energia al di fuori dell’agricoltura stanno partecipando. Phillips 66 Co. in aprile ha confermato di aver acquistato una quota in un impianto di lavorazione della soia con sede in Iowa e di voler acquistare il 100% dell’olio di soia prodotto lì, per un totale previsto di circa 4.000 barili al giorno.

“Con alcuni dei nuovi entranti nel mercato, stanno cercando di assicurare la loro catena di approvvigionamento”, ha detto Alan Weber, un socio fondatore di Kearney, Mo.-based biofuel consulting firm MARC-IV.

Mentre altre materie prime, come i grassi animali usati, fanno un miglior combustibile rinnovabile, semplicemente non c’è abbastanza di quei prodotti di scarto disponibili, ha detto Juan Sacoto, direttore del North American agribusiness consulting con IHS Markit Inc. Circa il 40% di tutto il sego bovino e l’80% di tutto il grasso di cottura giallo recuperato sono già venduti per i biocarburanti, costituendo circa due miliardi di libbre di ciascuno.

“Non c’è abbastanza di questi grassi, così si rivolgono all’olio vegetale”, ha detto il signor Sacoto, aggiungendo che IHS prevede che l’industria dei biocarburanti avrà bisogno di 20 miliardi di libbre di materia prima quest’anno – una cifra che dovrebbe raddoppiare nei prossimi cinque anni.

I problemi di approvvigionamento globale sono anche un fattore che spinge i prezzi dell’olio vegetale più in alto. Nel sud-est asiatico, la carenza di manodopera legata al coronavirus ha ridotto la produzione di olio di palma, un olio usato per scopi simili. Le scorte di olio di palma in tutto il mondo sono al livello più basso degli ultimi quattro anni. Pochi si aspettano una rapida inversione di tendenza, ha detto Kyle Holland, un analista dei prezzi della società di ricerca Mintec Ltd.

“Il sentimento del mercato è che ci vorrà molto tempo, anche nel 2022, prima che il mercato torni alla normalità”, ha detto Holland in una conferenza virtuale a maggio.

L’aumento dei prezzi della soia negli Stati Uniti sta spingendo anche i guadagni del soia, con il contratto futures più attivo sul Chicago Board of Trade che salta fino a 16,43 dollari per bushel a maggio, il livello più alto da settembre 2012. Una fonte importante di domanda proviene dalla Cina, che sta ricostruendo le popolazioni di maiali dopo che la peste suina africana ha causato alla nazione di abbattere circa un terzo del suo gregge.

Alcuni si chiedono per quanto tempo ancora i prezzi dell’olio di soia possano salire, con i consumatori che notano che i prezzi nei negozi di alimentari sono in aumento.

“La risposta dei prezzi per l’olio di soia negli Stati Uniti ha portato la gente a chiedersi quanto grande possa diventare prima di raggiungere un punto di non ritorno”, ha detto il signor Watchorn.

(Estratto dalla rassegna stampa di Epr)

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Start Magazine

Errore

Back To Top

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Start Magazine

Errore