skip to Main Content
ads

Ludoil, conti e business della società petrolifera dove andrà Errore (ex Sace)

Ludoil

Numeri e curiosità del gruppo Ludoil (che da Unicredit comprò i depositi costieri Italpetroli a Civitavecchia e Vibo Valentia) dove andrà Rodolfo Errore, che si è dimesso da presidente della Sace

 

Rodolfo Errore ha lasciato la presidenza di Sace, società da poco tornata nel portafoglio del Ministero dell’Economia. Il manager era presente nel CdA di Sace dal 2017 e dal 2019 rivestiva il ruolo di presidente. Alla guida di Sace è rimasto l’amministratore delegato Pierfrancesco Latini, mentre per il successore di Errore l’azionista penserebbe al consigliere Federico Merola, hanno scritto le cronache giornalistiche.

Il nuovo ruolo di Rodolfo Errore

Il manager ha lasciato Cdp “per cogliere nuove opportunità professionali nel settore privato”, come scritto in una nota del 19 gennaio scorso. Secondo le indiscrezioni del quotidiano La Stampa, Rodolfo Errore avrebbe ottenuto un posto ai vertici di Ludoil, società energetica, in qualità di nuovo direttore generale e amministratore delegato della controllata Luce.

La società Ludoil

Il gruppo Ludoil, di proprietà della famiglia Ammaturo, controllata dalla società capogruppo Ludoil Energy S.r.l., è impegnato nella vendita, nella logistica e nella distribuzione dei prodotti petroliferi. L’azienda ha base a Nola, in provincia di Napoli. Come riportato sul portale della società, le vendite fanno capo alla Ludoil Energia Srl, mentre la logistica sui vari depositi fa capo a SO.DE.CO. Srl. “Quest’ultima, infatti, detiene le quote delle varie società proprietarie e che gestiscono gli assets petroliferi della Ludoil”. La rete di stazioni di servizio, più di 150 con i marchi Ludoil, Staroil, Italfuel, Alteroil, Easy fuel, tutti di proprietà dell’azienda, e con il marchio convenzionato Eni, fanno capo a Ludoil Re Spa, società collegata al gruppo ma fuori dal perimetro del consolidato.

Il management e la proprietà

L’amministratrice unica dell’azienda è Maria Giuseppina Franzese, rappresentante dell’azienda. Massimiliano Mignacca, in azienda dal 2016, è amministratore unico di So.de.co. Srl, Petroli Investimenti SpA, Meridionale Petroli Srl. Mignacca per 10 anni ha ricoperto ruoli di management alla Raffineria di Mantova con il Gruppo MOL per poi arrivare alla Ludoil nel 2016 prima avviando il nuovo segmento Extrarete nel Centro Sud, poi con il ruolo di direttore Rete, e oggi come amministratore.

I numeri della Ludoil

La Ludoil, secondo l’ultimo bilancio depositato, dispone di un capitale sociale da 20 milioni di euro, interamente detenuto dalla Ludoil energy Srl. L’azienda, al 31 dicembre 202o, ha chiuso il bilancio con un utile di 438mila euro, dopo le imposte, che hanno pesato per 2.482.565 euro. Il risultato prima delle imposte è stato pari ad euro 2.920.640, un livello inferiore rispetto a quello del 2019 (Euro 3.048.789) a causa dei maggiori oneri finanziari e straordinari. Nel 2020 l’azienda ha riportato un risultato positivo, pari a 631mila euro. Nel 2020 i ricavi hanno superato i 382 milioni di euro e sono aumentati di circa 100 milioni di euro rispetto al 2019. Nel 2020 la variazione positiva di ricavi è stata trainata dalle vendite nel comparto extrarete/wholesale.

Green è futuro

Il Gruppo Ludoil nel 2021 ha intrapreso una strategia indirizzata alla green economy. Ogni anno promuove investimenti green per realizzare parchi eolici e fotovoltaici con la società partecipata Windfinder. La Ludoil è proprietaria di un parco eolico in Sicilia, nella città di Troina, e di un parco eolico in Sardegna. L’ultimo bilancio ufficiale riporta che l’unica partecipazione in altre imprese, pari a 109.176 euro, è costituita dalla quota di partecipazione nel consorzio con attività esterna Consorzio Nazionale Riduzione GHG, il quale ha come scopo la riduzione delle emissioni di Gas ad effetto serra. Entro il 2023 il gruppo prevede l’istallazione di 250 colonnine elettriche nelle stazioni di servizio con più affluenza della rete.

Le ultime acquisizioni

L’azienda nel 2014 ha acquisito da Unicredit gli asset della famiglia Sensi dei depositi costieri di Italpetroli di Civitavecchia e Vibo Valentia. Tra il 2018 e il 2020 ha acquisito da Eni SpA il deposito Jet Fuel di Civitavecchia e l’oleodotto di collegamento al deposito Pantano di Grano, nodo di smistamento di carburanti avio per gli aeroporti. Infine nel 2021 il Gruppo Ludoil ha acquisito i punti vendita della rete di distributori Auchan, inglobata dalla Iperstaroil s.r.l., nuova società del gruppo.

Le diversificazioni

L’azienda, nel 2016, ha diversificato i suoi investimenti puntando sul rilancio del marchio di moda Frankie Morello Milano, degli stilisti Maurizio Modica e Pierfrancesco Gigliotti. Il gruppo è proprietario esclusivo del luxury brandFrankie Morello per l’abbigliamento uomo, donna e bambino a livello mondiale.

La garanzia di Sace per Ludoil

Sace, presieduta da Errore negli anni bui della pandemia, ha assunto un ruolo di primo piano nella concessione di garanzie statali alle aziende più grandi. Come scrive La Stampa, la Ludoil tra il 2020 e il 2021 ha ottenuto garanzie su prestiti bancari per un totale di circa 35 milioni di euro.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie da EnergiaOltre!

Errore

Back To Top

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie da EnergiaOltre!

Errore