Energia

Lucia Calvosa, ecco il curriculum del prossimo presidente di Eni al posto di Marcegaglia

di

Chi è e che cosa ha fatto Lucia Calvosa, indicata dal ministero dell’Economia alla presidenza di Eni al posto di Emma Marcegaglia

Francesco Starace confermato amministratore delegato dell’Enel e Michele Crisostomo in arrivo come presidente al posto di Patrizia Grieco; Claudio Descalzi riconfermato capo azienda dell’Eni e Lucia Calvosa alla presidenza al posto di Emma Marcegaglia; conferme per il vertice di Poste: Matteo Del Fante resta amministratore delegato e Maria Bianca Farina presidente; Alessandro Profumo confermato amministratore delegato e Luciano Carta alla presidenza di Leonardo (ex Finmeccanica) al posto di Gianni De Gennaro: queste le indicazioni del ministero dell’Economia in vista delle assemblee delle società partecipate (qui il comunicato del Mef con le liste complete per i cda di Enel, Eni, Leonardo e Poste Italiane).

CHI E’ LUCIA CALVOSA NUOVO PRESIDENTE ENI SECONDO GIANNI DRAGONI DEL SOLE 24 ORE

Avvocato e professore universitario di diritto commerciale a Pisa, Lucia Calvosa ha una storia familiare segnata da una tragedia, l’uccisione di uno zio magistrato quando aveva 17 anni. Fedele Calvosa era il procuratore della Repubblica a Frosinone, fu ucciso l’8 novembre 1978 dalle Formazioni Comuniste Combattenti, terroristi di sinistra. Chi l’ha vista all’opera nei cda la descrive come indipendente capace di assumere posizioni critiche ma che, come molti avvocati, nelle situazioni più critiche prediligerebbe la mediazione anziché l’affondo finale. La Banca d’Italia la fece nominare presidente della Cassa di risparmio di San Miniato nel 2008. La banca aveva dei problemi e nell’incarico, durato fino al 2011, Calvosa ha subìto attacchi personali, le fu distrutta la macchina. È stata consigliere di amministrazione di Telecom Italia dal 2011 al 2018. È stata nel cda di Banca Mps, dall’aprile 2015 al dicembre 2017, eletta nella lista dei soci di maggioranza tra cui la Fondazione Mps. Da novembre 2014 è nel cda della società editoriale del Fatto Quotidiano (Seif).

++++

LUCIA CALVOSA SECONDO LUCIA CALVOSA. IL CURRICULUM TRATTO DAL SITO DI SEIF (LA SOCIETA’ EDITRICE DEL FATTO QUOTIDIANO)

Lucia Calvosa è professore ordinario di Diritto commerciale nell’Università di Pisa, dove si è laureata in giurisprudenza. Nella facoltà di Economia di Pisa, in cui è titolare dei corsi di Diritto commerciale, Diritto commerciale-corso progredito e di Diritto commerciale-società quotate, ha ricoperto in passato anche gli insegnamenti di Diritto fallimentare, di Diritto privato e di Diritto bancario. È stata Presidente del corso di laurea in Economia e Commercio; è Presidente del Comitato Didattico Scientifico dell’Associazione Ordine Dottori Commercialisti dell’Alto Tirreno; è componente del Collegio dei docenti del Dottorato di ricerca in “Impresa, diritto internazionale e processo”. Ha partecipato, con relazioni e interventi, a numerosi Convegni di studio nazionali e internazionali e ha pubblicato alcune monografie, oltre a una pluralità di scritti su primarie riviste giuridiche e su opere collettanee. È membro del Comitato Scientifico di alcune accreditate riviste giuridiche. È iscritta all’albo degli Avvocati di Pisa dal 1987 e a quello dei Cassazionisti dal 1999 ed esercita la professione forense da oltre trent’anni, occupandosi di questioni specialistiche, giudiziali e stragiudiziali, soprattutto in materia societaria e fallimentare. È stata membro del Consiglio di Amministrazione della Fondazione Teatro di Pisa, nonché del Consiglio di Amministrazione della Fondazione Arpa, del Consiglio di Amministrazione della Camera di Commercio di Pisa e del Consiglio di Amministrazione della Fondazione Pisa (già Fondazione Cassa di Risparmio di Pisa). Dal 2008 al 2011 è stata Presidente della Cassa di Risparmio di San Miniato S.p.A; in tale sua qualità ha rivestito anche la carica di membro del Comitato delle Società Bancarie e di Consigliere di Amministrazione dell’Associazione Bancaria Italiana (ABI). Dal 2011 al 2018 è stata Consigliere di Amministrazione Indipendente di Telecom Italia S.p.A. nonché membro del Comitato Controllo e Rischi, di cui (dal 2014) è stata anche Presidente; dal 2015 al 2017 è stata Consigliere di Amministrazione Indipendente della Banca Monte dei Paschi di Siena S.p.A. e (dal settembre al dicembre 2018) di Banca Carige S.p.A. Dal 2014 è Consigliere di Amministrazione della Società Editoriale Il Fatto S.p.A.; dal 2016 è Consigliere di Amministrazione di Spazio Teatro NO’HMA Teresa Pomodoro. Nell’anno 2005 è stata insignita dall’Università di Pisa dell’Ordine del Cherubino, che viene conferito ai “docenti che hanno contribuito ad accrescerne il prestigio per i loro particolari meriti scientifici e culturali o per il loro contributo alla vita e al funzionamento dell’Ateneo”. Nel 2010 è stata insignita di medaglia Unesco “per aver contribuito con la pubblicazione di Monumenta a valorizzare e far conoscere una pagina importante della cultura artistica italiana nello spirito dell’Unesco”. Con D.P.R. 2 giugno 2012 del Ministero dell’Economia e delle Finanze è stata insignita dell’onorificenza di Cavaliere dell’Ordine “Al Merito della Repubblica Italiana”. Nel 2015 è stata insignita del premio “Ambrogio Lorenzetti” per la buona governance nelle imprese.

++++

CURRICULUM DI LUCIA CALVOSA TRATTO DAL SITO DI TIM (E’ STATA NEL CDA DAL 2011 AL 2018):

Nata a Roma il 26 giugno 1961. È professore ordinario di diritto commerciale all’Università di Pisa. Nella Facoltà di Economia di Pisa, in cui è titolare della cattedra di Diritto commerciale, ha ricoperto in passato anche gli insegnamenti di Diritto Fallimentare, di Diritto Privato e di Diritto Bancario.

È stata Presidente del corso di laurea in Economia e Commercio per due mandati; è Presidente del Comitato Didattico Scientifico dell’Associazione Ordine Dottori Commercialisti dell’Alto Tirreno; è componente del Collegio dei docenti del Dottorato di ricerca in Istituzioni, impresa, lavoro presso l’Università Cattolica di Milano.

Ha svolto studi e ricerche per numerosi anni presso l’Institut für ausländisches und internationales Privat- und Wirtschaftsrecht dell’Università di Heidelberg. Ha partecipato, con relazioni e interventi, a numerosi Convegni di studio nazionali e internazionali.

Ha pubblicato, oltre a una pluralità di scritti su primarie riviste giuridiche e su opere collettanee, tre monografie: La clausola di riscatto nella società per azioni, Milano, 1995; La partecipazione eccedente e i limiti al diritto di voto, Milano, 1999; Fondo patrimoniale e fallimento, Milano, 2003.

È stata chiamata a collaborare ai più accreditati e diffusi manuali di discipline commercialistiche attualmente in circolazione, nonché a numerosi commentari della normativa societaria e fallimentare. È iscritta all’albo degli Avvocati di Pisa dal 1987 e a quello dei Cassazionisti dal 1999 ed esercita la professione forense da oltre venticinque anni, occupandosi di questioni specialistiche, giudiziali e stragiudiziali, soprattutto in materia societaria e fallimentare.

È stata componente dei Consigli di Amministrazione della Fondazione Teatro di Pisa, della Fondazione Arpa, della Camera di Commercio di Pisa e della Fondazione Pisa (già Fondazione Cassa di Risparmio di Pisa).

Dal 2008 al 2011 è stata Presidente della Cassa di Risparmio di San Miniato S.p.A. In tale sua qualità ha rivestito ulteriori cariche, quali quelle di membro del Comitato delle Società Bancarie e di Consigliere di Amministrazione dell’Associazione Bancaria Italiana (ABI).

Dall’agosto 2011 è Consigliere di Amministrazione Indipendente e membro del Comitato Controllo e Rischi di Telecom Italia (fino a maggio 2017) nonché Presidente dello stesso (da aprile 2014 a maggio 2017).

Dal novembre 2014 è Consigliere di Amministrazione Indipendente della Editoriale Il Fatto S.p.A. Dall’aprile 2015 è Consigliere di Amministrazione Indipendente della Banca Monte dei Paschi di Siena S.p.A. Nell’anno 2005 è stata insignita dell’Ordine del Cherubino, che viene conferito dall’Università di Pisa ai docenti “che hanno contribuito ad accrescerne il prestigio per i loro particolari meriti scientifici e culturali o per il loro contributo alla vita e al funzionamento dell’Ateneo”.

Nel febbraio 2010 è stata insignita di medaglia Unesco “per aver contribuito con la pubblicazione di Monumenta a valorizzare e far conoscere una pagina importante della cultura artistica italiana nello spirito dell’Unesco”.

Con D.P.R. 2 giugno 2012 del Ministero dell’Economia e delle Finanze è stata insignita, su proposta dell’ABI, dell’onorificenza di Cavaliere dell’Ordine “Al Merito della Repubblica Italiana”.

Nel giugno 2015 è stata insignita del premio “Ambrogio Lorenzetti” per la buona governance nelle imprese, in quanto “impegnata in attività accademiche e culturali, internazionalmente riconosciuta, come consigliere ha saputo introdurre rigore scientifico e valore dell’indipendenza in contesti aziendali altamente complessi e competitivi”.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Start Magazine

Errore

Articoli correlati