Energia

Ex-Ilva, che cosa succederà dopo l’accordo finanziario Invitalia-Arcelor Mittal?

di

ex

Le prossime tappe dell’ex Ilva nell’intervento di Roberto Benaglia, segretario generale Fim Cisl. dopo l’accordo finanziario tra Invitalia (Mef) e Arcelor Mittal

 

Prendiamo atto della definitiva firma dell’accordo finanziario tra Invitalia e Arcelor Mittal,  un atto che rappresenta se non altro uno spartiacque nella lunga transizione di questo gruppo.

INVITALIA NELL’EX ILVA

Dopo mesi di incertezza oggi si apre una nuova fase per lo stabilimento ex-Ilva di Taranto e tutti i siti del gruppo in Italia.

La presenza dello Stato nella nuova compagine del Gruppo deve tradursi in un elemento di garanzia, che sia però capace di generare prospettive industriali e risultati.

LA SITUAZIONE DELL’EX ILVA

La situazione gestionale del gruppo non ammette ritardi, ora ci attendiamo di essere convocati a stretto giro  per  un tavolo unico che unisca governo e azienda, per avviare finalmente la trattativa per un indispensabile accordo sindacale, necessario al rilancio del gruppo e soprattutto per dare sicurezza ai lavoratori.

I TEMI SUL TAVOLO DELL’EX ILVA

Il tavolo negoziale col sindacato dovrà affrontare tutti i temi fondamentali per il futuro del gruppo: dal rilancio industriale e occupazionale a quello ambientale, al cronoprogramma e alle caratteristiche degli investimenti.

LE ATTESE DEI SINDACATI SULL’EX ILVA

Per noi  restano saldi i principi che ci hanno portato alla firma dell’accordo del 06 settembre 2018 e cioè investimenti, il risanamento ambientale di Taranto e di tutti i siti del gruppo, la piena occupazione dei dipendenti sia diretti di Arcelor Mittal che quelli attualmente in Amministrazione Straordinaria.

CHE COSA CAMBIA CON INVITALIA NELL’EX ILVA

L’ingresso e la partecipazione dello Stato da oggi deve dare la necessaria consapevolezza che non sarà più possibile ripercorrere gli errori ed i ritardi della Amministrazione Straordinaria ma che sia garanzia di realizzazione dei futuri impegni secondo tempi certi.

LE RICHIESTE DEI SINDACATI

Per questo chiediamo sin da subito all’azienda un cambio di passo sulle relazioni industriali e sulle manutenzioni degli impianti perché sia riconosciuta la dignità del lavoro e proponiamo di nuovo forme di coinvolgimento attivo e continuativo dei rappresentanti dei lavoratori che contribuiscano alla realizzazione di tutti gli impegni.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Start Magazine

Errore

Articoli correlati