Energia

Eni e Total si lanciano nell’esplorazione dei fondali di Cipro

di

Nicosia ha autorizzato le società Eni e Total ad esplorare il blocco 7 della zona economica esclusiva (ZEE) di Cipro. Tutti i dettagli

 

Nicosia ha autorizzato le società Eni e Total ad esplorare il blocco 7 della zona economica esclusiva (ZEE) di Cipro e ha approvato altre nove operazioni di perforazione all’interno della Zee nei prossimi due anni. Lo ha rivelato il sito del quotidiano greco Ekathimerini.

L’ACCORDO ERA NELL’ARIA

Il via libera è stata finalizzato nel corso di una riunione di governo convocata dopo le recenti indicazioni dal ministro dell’Energia Giorgos Lakkotrypis che aveva parlato di un accordo in cantiere.

LA RICHIESTA DI ESPLORARE IL BLOCCO 7 ERA STATA PRESENTATA A NOVEMBRE

Eni e Total avevano richiesto un permesso di esplorazione del blocco 7 lo scorso novembre. I progetti comuni di perforazione includono il blocco 3 della ZEE di Cipro, dove nel febbraio 2018 le navi da guerra turche impedirono a una imbarcazione per la ricerca e l’esplorazione dei fondali di Eni di effettuare dei sondaggi. Ankara ha ripetutamente messo in guardia Cipro contro la ricerca di idrocarburi nella propria ZEE, sostenendo che anche i turco-ciprioti dovrebbero essere presi in considerazione.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Start Magazine

Errore

Articoli correlati