skip to Main Content

Big data in campo per studiare i consumi energetici di Roma. Il progetto di Engineering

Roma Consumi Energetici

Al momento il progetto è sperimentale ma in prospettiva il Comune punta a contrarre la spesa di bollette elettriche e gas pari oggi a 75 milioni di euro, e a migliorare il consumo energetico, anche grazie al Contratto istituzionale di sviluppo

 

Tutto è pronto per l’accensione della “Piattaforma digitale per il monitoraggio dei consumi energetici di Roma Capitale”, iniziativa pilota realizzata nell’ambito del progetto europeo Platoon, finanziato dal Programma Horizon 2020 e presentata nel corso del convegno svolto presso la Sala della Protomoteca del Campidoglio alla presenza dell’assessore ai Lavori Pubblici e alle Infrastrutture di Roma Capitale Ornella Segnalini.

Il progetto, che ha già permesso alla Capitale di risparmiare un milione di euro, utilizza la ecosystem platform Digital Enabler di Engineering per l’analisi dei Big Data, che consentono di misurare i consumi e verificare l’efficienza degli impianti di riscaldamento ed elettrici del patrimonio immobiliare comunale, composto da circa 1.200 scuole e 800 edifici, per un totale di 6.500 utenze elettriche e oltre 2.500 contabilizzatori termici.

Il Dipartimento Csimu ha messo a disposizione la mole di dati necessaria a sperimentare la piattaforma, proseguendo sulla strada già avviata con l’efficientamento energetico di diverse scuole della Capitale e con l’installazione di impianti fotovoltaici su parte degli edifici comunali. Sulla base di questo primo monitoraggio è stato possibile ridurre del 5 per cento gli sprechi con un risparmio per le casse capitoline.

In Platoon il Digital Enabler di Engineering consente di aggregare e comparare, attraverso specifici algoritmi, dati ottenuti da fonti eterogenee. Questo permette confronti derivanti dai consumi aggregati di diversi complessi immobiliari e previsioni sugli andamenti futuri tramite software predittivi, che facilitano anche l’individuazione di eventuali anomalie e gli interventi per ridurre gli sprechi energetici.

“In un periodo di crisi energetica come quello che stiamo vivendo – ha detto Fabio Momola, Executive Vice President Digitech di Engineering -, le nuove tecnologie sono strumento imprescindibile per avviare e velocizzare la transizione digitale necessaria a rendere più efficiente il consumo di energia, abbattere sprechi e dispersioni e salvaguardare l’ambiente. Grazie al Digital Enabler, già utilizzato in molte città in Italia e nel mondo, forniamo al Comune di Roma una piattaforma a ecosistema che sfrutta il potere del dato per migliorare le prestazioni energetiche del patrimonio edilizio, supportando la Capitale nel disegnare e costruire un futuro sempre più green e sostenibile”.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie da EnergiaOltre!

Errore

Back To Top
 

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie da EnergiaOltre!

Errore