Mobilità elettrica

Tutte le aziende italiane nel business dell’auto elettrica (e pure Fca entra in Motus-E)

di

auto elettrica

Ecco nomi e curiosità dal rapporto MotusE-Ambrosetti

L’auto elettrica, prima o poi, sarà il futuro della mobilità. Mentre le vendite delle auto diesel crollano, crescono (anche se non così tanto da bilanciare) le immatricolazioni delle vetture a batteria.

E l’Italia, come gli altri paesi, si prepara a questa rivoluzione: mentre Fca prova la svolta elettrica con la 500 a batteria ed entra a far parte di Motus-E, la filierà dell’e-mobility cresce ed aumenta il suo fatturato, come evidenzia uno studio realizzato proprio da Motus-E e da The European House-Ambrosetti. Andiamo per gradi.

FCA ENTRA IN MOTUS-E

Cambio di paradigma in casa Fca: la casa italo-americana in questi giorni ha installato a Mirafiori un nuovo robot che opererà nella linea di montaggio della 500 elettrica e ha fatto il suo ingresso in Motus-e, associazione italiana a riunire operatori industriali della e-mobility, filiera dei trasporti, mondo accademico, consumatori.

IL PIANO DI AZIONE DI FCA

“Il nostro ingresso in questa associazione, così come le recenti partnership con EnelX e ENGIE, si inseriscono nel più ampio nostro piano di azioni per supportare la mobilità elettrica, integrando la strategia di e-Mobility annunciata l’anno scorso nel contesto del piano quinquennale di Gruppo. FCA sta creando un ecosistema di partner, prodotti e servizi nei diversi mercati per soddisfare e superare le aspettative, in rapida evoluzione, dei clienti in termini di veicoli elettrificati”, fanno sapere da Fca.

LA FILIERA ITALIANA

Guardando ai numeri della filiera, invece, è lo studio “La filiera della mobilità elettrica Made in Italy: imprese, territori e tecnologie della e-Mobility”, redatto da Motus-E e da The European House-Ambrosetti a fornire una panoramica più ampia.

Nel rapporto si legge che in Italia è stato registrato un costante trend di crescita nel quinquennio 2013-2017, con il fatturato che è cresciuto dai 2,2 miliardi di euro del 2013 ai circa 6 miliardi di euro del 2017, per un tasso medio annuo di crescita pari a +28,7% (qui i dettagli).

MOBILITA’ ELETTRICA VOLANO DI SVILUPPO

“La mobilità elettrica può rappresentare un volano per lo sviluppo dell’intero sistema-Paese. Lo studio realizzato con The European House-Ambrosetti dimostra che le nostre imprese sono già pronte e stanno affrontando con coraggio le sfide della transizione. Questo studio è il punto di inizio di un percorso più approfondito che coinvolgerà comparti industriali e decisori pubblici in un’azione sinergica che punti all’espansione di questo settore strategico per il nostro Paese”, ha affermato Dino Marcozzi, segretario generale di Motus-E”, ha affermato Marcozzi.

LE AZIENDE TOP DELLA FILIERA PER CATEGORIA

Facciamo una premessa. Le aziende “best performer” selezionate categoria per categoria da Motus-e e Ambrosetti sono state classificate in base a 3 criteri:

  • Incremento del fatturato 2017 rispetto al 2015
  • Incremento del fatturato 2017 rispetto al 2013
  • Crescita media annua dell’EBITDA tra il 2013 e il 2017

Ecco la classifica:

Prime tre aziende produttori di sistemi Powertrain: Eurotranciatura, Lafert, Amer S.P.A.

Prime tre aziende produttori di componenti meccaniche: Freni Brembo, Bonfiglioli Riduttori, A. Agrati

Prime tre aziende produttori di sistemi di accumulo elettrico: Elettra 1938, Midac, Vipiemme

Prime tre aziende produttori di sistemi elettronici: Continental Automotive, Saes Getters, Zapi

Prime tre aziende per utilizzo e post-vendita (Noleggio a breve e lungo termine:): Athlon Car Lease, Locauto Rent, Noleggiare

Prime tre aziende per riciclo e seconda vita: Consorzio Ecopower, Gifema S, Sudtirolfer

Prime tre aziende per rete infrastrutturale: Bitron Industrie, Ducati Energia, Phoenix Contact. In quarta posizione c’è Fimer, socio Motus-E

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Start Magazine

Errore

Articoli correlati