Mobilità, Mobilità elettrica

Perché la Germania rottama gli incentivi per le auto Tesla

di

Germania

Tutti i motivi per cui la Germania ha deciso che non vuole incentivare l’acquisto della Tesla Model S. Articolo di Giusy Caretto


La rivoluzione dell’elettrico sta silenziosamente conquistando anche il più grande mercato automobilistico d’Europa, quello tedesco. A fare da catalizzatore al cambiamento, molto probabilmente, sono stati i diversi scandali che hanno colpito l’industria di settore negli ultimi 3 anni, a partire dalle emissioni diesel truccate da parte di Volkswagen, ma anche e soprattutto gli incentivi e i sussidi messi a disposizione dei clienti.

Incentivi e sussidi che in questi giorni sono al centro di una disputa: la Germania vorrebbe che tutti gli acquirenti di una Tesla Model S restituissero i sussidi ricevuti, dal momento che le auto di lusso non rientrano nel programma di finanziamento.

800 AUTOMOBILISTI COINVOLTI

Sono circa 800 gli automobilisti che hanno comprato le loro auto prima del 6 marzo e che hanno ricevuto il cosiddetto “bonus ambientale” di 4.000 euro. Bonus che, secondo quanto deciso dall’Ufficio federale tedesco per gli affari economici e il controllo delle esportazioni, deve essere restituito. Altri proprietari di 250 Tesla che hanno acquistato la Model S non riceveranno il finanziamento.

Il programma di incentivi, secondo l’Ufficio federale, è stato progettato per aumentare le vendite di veicoli plug-in e batterie, permettendo a chi ha possibilità economiche più limitate di scegliere una vettura ecologica, anche se più costosa.

TESLA NON CI STA

Tesla, come racconta Bloomberg, ha deciso che farà appello alla decisione, promettendo ai clienti di coprire il costo del bonus fino a quando la situazione non sarà risolta. La Germania sovvenziona veicoli elettrici il cui prezzo base non supera i 60.000 euro. L’ufficio federale ha tagliato fuori la Model S dalla sua lista di macchine beneficiare dell’incentivo a novembre 2017, dopo aver appreso che la Model S base non era disponibile in Germania.

“Come dimostra il nostro sito Web, chiunque in Germania è sempre stato in grado di ordinare una versione base Model S che era inferiore al livello di prezzo richiesto per chiedere incentivi, e abbiamo consegnato tali auto ai clienti”, ha replicato Tesla.

VENDITE IN AUMENTO

Solo cinque anni fa, viaggiare alla guida una Tesla, in Germania, avrebbe significato iniziare un’avventura (non semplice) per non rimanere “a secco”. Le cose, ora, sono cambiate: viaggiare su un veicolo elettrico non è più così complicato e non serve nemmeno pianificare percorso e tappe.

Ed è per questo che le vendite di veicoli elettrici in Germania sono aumentate del 64% durante la prima metà dell’anno, ed è il primo mercato dell’Unione Europea, ma è anche vero che proprio le vendite di Model S e X sono crollate di circa un terzo dall’inizio del 2018, secondo la Federal Transport Authority.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Start Magazine

Errore

Articoli correlati