Economia

Tutte le paghette dei banchieri

di

conti correnti

Il post di Fulvio Coltorti, già direttore dell’area studi di Mediobanca

 

Nicola Borzi su Il Fatto.

Ormai siamo allo scandalo: ma non è colpa dei manager.

È il sistema del cosiddetto “mercato “ e dei consulenti che gli girano intorno “interpretandolo”.

Serve un intervento delle autorità che vigilano le borse e le imprese finanziarie.

Mi pare che non vi sia più moralità e i risparmiatori (che posseggono le azioni senza contare nella gestione) con i contribuenti (chiamati a tappare le falle aperte dai manager) vengono sistematicamente gabbati. In buona compagnia degli altri portatori di interessi: i lavoratori, clienti e fornitori, le pubbliche amministrazioni e i cittadini ai quali sono venduti beni e servizi

Serve anche una riforma della corporate governance delle grandi imprese: non a parole, ma con vera e severa efficacia.

Adriano Olivetti aveva stabilito che un rapporto di 10 a 1 tra la paga più alta e quella più bassa poteva essere accettabile.

Oggi siamo a indici stellari, peraltro applicati a persone di dubbia competenza e non responsabilizzate rispetto ai risultati di lungo termine.

È qui che vanno cercate le forze che portano al declino.

 

Articoli correlati