Economia

Nunzia Catalfo, ecco il curriculum del nuovo ministro del Lavoro

di

Biografia e militanza politica di Nunzia Catalfo, senatrice M5s, neo ministro del Lavoro e delle Politiche sociali.

 

Una grillina filo Di Maio al ministero del Lavoro per prendere il posto di Luigi Di Maio, nominato ministro degli Esteri.

CHI E’ NUNZIA CATALFO, GRILLINA E DIMAIANA AL MINISTERO DEL LAVORO

Nunzia Catalfo, senatrice M5s, è la nuova ministra del Lavoro e delle Politiche sociali. Prende il posto, raccogliendone il testimone, finora assegnato al capo politico del Movimento, Luigi Di Maio.

LA BIOGRAFIA DI CATALFO

Siciliana, classe 1967, Catalfo nasce a Catania e professionalmente come orientatore e selezionatore del personale. Diploma di maturità scientifica.

MADRINA DEL REDDITO DI CITTADINANZA

E’ la madre del Reddito di cittadinanza (sua la prima firma del relativo disegno di legge nel 2013), misura bandiera del M5s approvata dal governo appena chiuso con la Lega, ma lo è anche del ddl targato 5 stelle per l’introduzione di un salario minimo orario (9 euro lordi la proposta).

DOSSIER EQUO INDENNIZZO E NON SOLO

E’ stata, inoltre, prima firmataria del disegno di legge sull’equo indennizzo e sul riconoscimento delle cause di servizio per la polizia locale. Attivista del Movimento fin dal 2008, viene eletta la prima volta nel 2013, rieletta poi nel 2018. In questa legislatura a Palazzo Madama è presidente della commissione della 11/ma Commissione permanente Lavoro pubblico e privato e previdenza sociale.

L’AUTO PROFILO

Dal 2008 è attivista del Movimento 5 Stelle “per portare avanti una nuova visione del mercato del lavoro più aderente alle esigenze di imprese e cittadini”, come scrive nel suo profilo sul Blog delle Stelle.

L’ATTIVISMO NEL MOVIMENTO 5 STELLE

Nel 2013 viene eletta al Senato della Repubblica e nel giugno dello stesso anno deposita la proposta di legge sul reddito di cittadinanza. A gennaio di quest’anno scriveva: “Per quasi 6 anni mi sono battuta in prima persona per il reddito. Oggi insieme a tutto il Movimento 5 Stelle vinciamo questa battaglia, introducendo una misura che dà dignità alle famiglie italiane e che investe sul lavoro, sulle politiche attive e sulla formazione. Il Decreto approvato dal Consiglio dei ministri ricalca quanto di buono ho inserito nel disegno di legge depositato in Senato nel 2013 a mia prima firma, dando inoltre il via al ricambio generazionale”.

Catalfo ritiene che un buona riforma del lavoro si debba basare “sul giusto equilibrio di flessibilità e sicurezza”.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Start Magazine

Errore

Articoli correlati