Economia

Intesa Sanpaolo, Unicredit, Deutsche Bank, Hsbc e non solo. Chi sale e chi scende nelle classifiche Bloomberg

di

Deutsche Bank Germania

Che cosa è scritto nel report curato dal team di analisti finanziari di Bloomberg sulle banche europee prima che inizi la stagione delle trimestrali a fine mese

 

Il team di analisti finanziari di Bloomberg fa il punto della situazione sulle banche europee prima che inizi la stagione delle trimestrali a fine mese. E notano che il rendimento da cedola dei 15 maggiori istituti europei che compongono l’indice Euro Stoxx 600 oggi viaggia al 5,98%, due punti percentuali in più dell’indice sulle obbligazioni subordinate AT1 emesse dalle stesse banche, al 3,98%.

COME ANDRANNO LE MAGGIORI BANCHE EUROPEE

Un dato che emerge a causa della forte richiesta degli investitori per le obbligazioni, anche quelle più rischiose, che potrebbero non essere pagate dalle banche nel caso il Cet 1 scenda sotto i minimi regolamentari imposti da Francoforte. Nel contempo Bloomberg ha rivisto al ribasso le attese sui ricavi (revenues) degli istituti in base al consenso degli analisti interpellati.

PREVISIONI E STIME

Rispetto allo scorso gennaio, si tratta di 17,16 miliardi di euro in meno e di 1,49 miliardi di maggiori accantonamenti causato soprattutto da tassi sempre negativi, che in prospettiva dovrebbe scendere ancora di più e dalla difficoltà del pil Ue a trovare una giusta crescita a causa anche di conflitti commerciali a livello globale.

CHE COSA DICE BLOOMBERG DI UNICREDIT E INTESA SANPAOLO

Nel caso di Unicredit, la banca guidata dall’amministratore delegato Jean Pierre Mustier dovrebbe registrare per il 2020 un miliardo netto in meno di ricavi e qualche accantonamento in meno (13 milioni), nel caso di Intesa Sanpaolo si tratta di un calo di 1,050 miliardi di ricavi e nel contempo di 60 milioni in più di accantonamenti.

IL PESSIMISMO SU HSBC

La situazione dei due maggiori istituti italiani è comunque migliore rispetto al worst in class, l’inglese Hsbc per la quale le previsioni di ricavi al 2020 sono di 2,94 miliardi in meno con ulteriori accantonamenti per 934 milioni di euro, seguita dalle banche francesi. Bnp Paribas dovrebbe registrare minori entrate per 2,18 miliardi e 191 milioni di accantonamenti in più al 2020, Societe Generale dovrebbe vedere 2,2 miliardi in meno di ricavi e 39 milioni in più di accantonamenti.

LE TRIBOLAZIONI DI DEUTSCHE BANK E COMMERZBANK

Il dibattito sulle due maggiori banche tedesche, Deutsche Bank e Commerzbank, se di fatto siano una trappola di valore, per Blooomberg resta ancora attuale. Usando il metodo di calcolo che mette a confronto il prezzo del titolo rapportato al capitale per il 2020 (PNav), DB e Commerz sono scese dalle prime tre posizioni rispettivamente, alla 33esima e nona posizione anche dopo il drastico piano di ristrutturazione annunciato da Deutsche Bank.

(estratto di un articolo pubblicato su Mf/Milano Finanza; qui l’articolo integrale)

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Start Magazine

Errore

Articoli correlati