Economia

Intesa Sanpaolo, che cosa cambierà in Cariplo con Sironi dopo Guzzetti

di

giuseppe guzzetti

Ecco progetti e obiettivi della fondazione Cariplo, azionista di Intesa Sanpaolo, alle prese con la successione a Giuseppe Guzzetti

 

Durante il suo lungo mandato al vertice di Cariplo Giuseppe Guzzetti è stato spesso descritto come un metodico uomo di potere o il custode di un crocevia nevralgico della finanza italiana. E non senza ragione visto che, dalla fusione della Cassa di Risparmio delle Provincie Lombarde con Ambroveneto alla nascita Intesa Sanpaolo, dalle battaglie in Acri all’ingresso in Cassa Depositi e Prestiti, molti dossier sono transitati sulla sua scrivania.

COME E’ CAMBIATA LA FONDAZIONE CARIPLO

Eppure Guzzetti è anche altro, come sanno bene i professionisti che in questi decenni hanno lavorato con lui. La sua Cariplo non è solo la prima fondazione italiana con un patrimonio di quasi 7 miliardi e uno degli azionisti di riferimento di Intesa Sanpaolo e di Cdp; l’ente di via Manin è anche uno degli attori principali del welfare italiano. Dalla nascita a oggi la fondazione ha erogato sul territorio di riferimento circa tre miliardi di euro per finanziare 30 mila progetti. Nel solo periodo 2013-2018 per l’area servizi alla persona sono stati approvati 778 progetti per un totale di 196,6 milioni, con una media annua di deliberato di 32,7 milioni.

CHE COSA FA CARIPLO, AZIONISTA DI INTESA SANPAOLO

Il raggio d’azione è molto ampio e comprende housing sociale, welfare, sostegno all’occupazione, lotta alla povertà e cooperazione internazionale, con una precisa filosofia di fondo: supplire al declinante intervento pubblico con un nuovo welfare di comunità. Il tema è al centro delle preoccupazioni e dei progetti di Guzzetti che, si confida un suo collaboratore, segue con entusiasmo ogni singolo progetto, animando lunghe discussioni in cda.

IL RUOLO DELL’HOUSING SOCIALE

Un’altra area su cui c’è stata forte attenzione è quella dell’housing sociale, la costruzione e gestione di immobili a prezzo calmierato. Un settore a cui si è dedicato soprattutto il direttore generale Sergio Urbani. Dopo esperienze in Deloitte e Abn Amro Urbani è stato infatti il pioniere dell’housing sociale in Italia, proprio con un progetto pilota sviluppato in Cariplo. Con la Fondazione Housing Sociale, ha poi dato il via a numerose iniziative, come Abitare sociale 1, il primo fondo immobiliare etico italiano dedicato al comparto. Queste iniziative sono valse a Urbani la nomina a condirettore generale di Cdp Investimenti, la sgr costituita nel 2009 da Cdp, Acri e Abi per gestire tra l’altro diversi progetti di edilizia residenziale sostenibile.

LE USCITE DI GUZZETTI

Le ultime uscite pubbliche di Guzzetti prima di lasciare dopo oltre 20 anni la presidenza di Cariplo saranno dedicate al sociale. Lunedì 8 aprile, nell’ambito dell’evento Futuro (per il) Prossimo, ripercorrerà i risultati raggiunti dalla fondazione nell’ultimo mandato. Il 27 maggio invece, alle Gallerie d’Italia di piazza della Scala, inaugurerà con Giovanni Bazoli una mostra fotografica dedicata alle periferie e agli ultimi proprio a ridosso della nomina del suo successore.

A raccogliere il testimone sarà con ogni probabilità il presidente di Borsa Italiana ed ex rettore della Bocconi Andrea Sironi che dovrebbe essere designato dal nuovo board a fine maggio. Sarà Sironi nei prossimi anni a gestire l’onerosa eredità lasciata dall’avvocato di Turate.

(estratto di un articolo pubblicato sul settimanale Milano Finanza)

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Start Magazine

Errore

Articoli correlati