Advertisement skip to Main Content

Class Editori

Si chiama media influencer marketing la nuova frontiera del giornalismo. Gulp

Class Editori ha costituito una nuova società, NetClassPi, che farà parte del network pubblicitario di Classpi, per gestire i profili Instagram, TikTok, Youtube ed eventuali altre future piattaforme delle testate controllate dalla casa editrice, come Mf-Milano Finanza e Italia Oggi. Tutti i dettagli.

Si chiama anche media influencer marketing la nuova frontiera del giornalismo per Class Editori.

Class Editori, la casa editrice fondata da Paolo Panerai (nella foto) e amministrata da Marco Moroni, costituirà una nuova società per la gestione dei profili social delle testate controllate o affiliate, come Mf-Milano Finanza, ClassCnbc, Gambero Rosso e Italia Oggi.

Il nome della società è NetClassPi che – si legge nel comunicato rilanciato da Mf – “gestirà i profili Instagram, TikTok, Youtube, ed eventuali altre future piattaforme, delle testate controllate dalla casa editrice o che si avvalgono dei suoi servizi. Si va dunque da Milano Finanza a ClassCnbc, da MF Fashion a ClassTv Moda, da Gentleman al Gambero Rosso, a Italia Oggi. Un sistema informativo che supera il milione di follower e che aprirà nuove pagine nelle prossime settimane”.

IL COMUNICATO DI CLASS EDITORI

Nuovi formati editoriali, nuovi linguaggi, nuovi volti, il tutto con una logica di personalizzazione per piattaforme; un piano editoriale social sostenuto dalla credibilità e dalla trasparenza di testate e brand con decenni di esperienza nell’informazione. È la nuova strategia social del gruppo Class Editori, che con una società dedicata e la forza della sua concessionaria Class Pubblicità, entra con una progettualità totalmente innovativa nel mercato dell’influencer marketing, lanciando la sfida del media influencer marketing.

Le nuove forme di comunicazione – verticali, personalizzate, costruite intorno alla fiducia in un singolo – rappresentano oggi il modello di maggiore innovazione ed efficacia per raggiungere sempre nuove audience e incontrano la crescita più importante degli investimenti marketing delle imprese. Un mercato fin qui popolato soprattutto da una creator economy fatta di micro-influencer e di celebrity e che oggi è al centro del dibattito pubblico per la necessità di una maggiore regolamentazione per garantire rigore e trasparenza.

Cos’è NetClassPi

Class Editori, dal 1986 protagonista dell’informazione multimediale, ha questi valori come elemento costitutivo, e ora punta a giocare un ruolo nell’influencer marketing come un media consolidato che sa muoversi con efficacia e chiarezza sulle piattaforme, praticandone le metriche informative.

Class Editori mette così in campo tutta la sua esperienza e competenza attraverso una nuova società, NetClassPi, che gestirà i profili Instagram, TikTok, Youtube, ed eventuali altre future piattaforme, delle testate controllate dalla casa editrice o che si avvalgono dei suoi servizi. Si va dunque da Milano Finanza a ClassCnbc, da MF Fashion a ClassTv Moda, da Gentleman al Gambero Rosso, a Italia Oggi. Un sistema informativo che supera il milione di follower e che aprirà nuove pagine nelle prossime settimane.

NetClassPi entra nel network pubblicitario di Classpi, con una struttura organizzativa con esperienze e competenze – art director, social media manager, content creator, brand sales – che arrivano dal mondo sociale che si uniscono alle competenze dell’attuale team social di Class Editori e alla professionalità dei giornalisti di tutte le redazioni.

L’influencer marketing

«È un grande cambio di passo per il mondo dell’editoria», commenta Roberto Bernabò, consigliere di NetClassPi e chief digital development manager di Class Editori, «per farsi largo nel mondo dell’influencer marketing, garantendo la competenza e la trasparenza che sono proprie del giornalismo di qualità. Con il nuovo team saremo capaci di produrre contenuti editoriali innovativi, che sposano i linguaggi tipici delle piattaforme, sostenuti dalle conoscenze uniche dei giornalisti e dei creator che li affiancheranno. Produrremo format originali e contenuti social native, che sappiano mixare informazione e intrattenimento rispondendo a un’audience che utilizza le piattaforme in una logica di infotainment».

«Con la partenza di NetClassPi», spiega Andrea Salvati, executive vice president di Class Pubblicità e senior consultant per la Digital Transformation di Class Editori, «offriremo ai nostri clienti, alle loro agenzie creative e a tutti i loro centri media, nuove opportunità di comunicazione nell’ambito del digital marketing attraverso progetti di branded content, veicolati sulle nostre principali pagine social. Amplificheremo così un posizionamento organico, che già da tempo consente ai nostri clienti di raggiungere la nostra audience costituita da profili di utenti naturalmente opinion leaders e influencers ante litteram nella loro vita fisica, oltre che digitale. Crediamo infatti che si stia aprendo uno spazio importante in questo mercato, dove il ruolo del giornalismo ritorna fortemente al centro, dall’influencer marketing al media influencer marketing. Il creator è quindi il media (e meglio funziona in proporzione al suo grado di serietà, attendibilità e quindi autorevolezza e trasparenza) e il talent diventa un possibile boost, certamente funzionale»

Back To Top