skip to Main Content

Fastweb, che cosa succede ai conti di Swisscom?

FASTWEB 7layers

Calano fatturato e utile di Swisscom, ma il gruppo svizzero statale è ottimista per il futuro. Gli ultimi numeri di Fastweb, controllata di Swisscom

 

Swisscom, ex monopolista delle tlc elvetiche e casa madre di Fastweb, fa i conti con Covid-19 e con la concorrenza: l’azienda di telecomunicazione statale vede calare fatturato ed utile, ma conferma le previsioni del 2020.

Regge Fastweb che vede clienti e fatturato in crescita. Tutti i dettagli.

I NUMERI DI SWISSCOM

Da gennaio a settembre 2020, il fatturato di Swisscom è sceso del 3% a 8,2 miliardi di franchi svizzeri, mentre l’utile netto è sceso dell’1,3% a 1,16 miliardi di franchi svizzeri. L’ebitda si è attestato a 3,36 miliardi di franchi, -0,1% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno.

Il risultato operativo al lordo di interessi e imposte è sceso solo marginalmente con una contrazione dello 0,4% a 1,52 miliardi di franchi svizzeri.

LA GUERRA DEI PREZZI IN SVIZZERA

I numeri risentono, come spiega una nota dell’azienda, della guerra dei prezzi nel mercato svizzero, ormai “saturo”. Nel paese d’origine, Swisscom ha realizzato un fatturato di 6148 milioni di franci svizzeri, in calo del 3,5%.

SCHAEPPI: SIAMO SULLA BUONA STRADA

Nonostante i numeri siano negativi, l’azienda resta ottimista. “Swisscom registra un risultato di esercizio stabile e una buona performance di mercato, questo nonostante le numerose incertezze dovute al Covid-19, la saturazione del mercato svizzero e l’intensa concorrenza”, afferma il Ceo Urs Schaeppi.

“Anche la nostra affiliata Fastweb, in Italia, continua nel suo sviluppo positivo. Sta crescendo in termini di fatturato, risultato di esercizio e di clienti. Nel complesso, noi di Swisscom siamo sulla buona strada e possiamo confermare le previsioni finanziarie per il 2020”, aggiunge Schaeppi.

PROSPETTIVE INVARIATE

Swisscom, dunque, mantiene invariate le sue previsioni per l’anno in corso e spera in un fatturato di circa 11 miliardi di franchi, a un ebitda di circa 4,3 miliardi. Raggiunti gli obiettivi agli azionisti verrà proposto un dividendo di 22 franchi per azione.

TIENE FASTWEB

Il calo registrato nel mercato svizzero viene ricompensato dall‘ottima performance di Fastweb. La controllata italiana, infatti, nei primi nove mesi dell’anno ha registrato ricavi a 1.674 milioni di euro, (+6% rispetto al periodo corrispondente dello scorso anno). E l’Ebitda-a è pari a 529 milioni di euro (+5% rispetto i primi nove mesi del 2019).

Crescono anche i clienti: 2.704.000, in aumento del 4% rispetto al 30 settembre 2019.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Start Magazine

Errore

Back To Top

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Start Magazine

Errore