Economia

Che cosa sta architettando Facebook per ammansire i media

di

Facebook sarebbe disposta a pagare fino a 3 milioni di dollari all’anno per avere in licenza titoli e anteprime di articoli e notizie. Le indiscrezioni del Wall Street Journal

 

Facebook si lancia in una nuova attività legata al mondo dell’informazione ed è pronta a mettere sul piatto milioni di dollari per acquistare i diritti per la pubblicazione dei contenuti in una nuova sezione della sua piattaforma. Secondo il Wall Street Journal che riporta la notizia, il social network auspica di poter lanciare la nuova sezione entro il prossimo anno, probabilmente in autunno.

EDITORI GIA’ CONTATTATI

I rappresentanti di Facebook, riporta ancora il Wsj citando alcune fonti, sarebbero disposti a pagare fino a 3 milioni di dollari all’anno per tre anni per avere in licenza titoli e anteprime di articoli e notizie. A essere già stati contattati sono la ABC News di Walt Disney Co., Dow Jones, che edita il Wall Street Journal, The Washington Post e Bloomberg.

SI RISPONDE ALLE CRITICHE

L’iniziativa di Facebook arriva per rispondere alle crescenti critiche legate al suo ruolo nell’industria dell’informazione: secondo i medi,a Facebook e Google drenano gran parte degli introiti pubblicitari che un tempo andavano ai giornali: per eMarketer le due aziende combinate hanno guadagnato il 60% di tutti i ricavi pubblicitari digitali negli Stati Uniti l’anno scorso.

MASSIMA DISCREZIONALITA’

Facebook ha proposto alle testate giornalistiche massima discrezione su come far apparire il loro contenuto nella scheda notizie: in particolare avrebbero potuto scegliere se ospitare le loro storie direttamente su Facebook o includere titoli e anteprime nella scheda diventando un generatore di traffico web.

CRITICHE ANCHE A GOOGLE

Google, uno dei maggiori rivali di Facebook, è stata ampiamente criticata in passato per non aver ricompensato i media per titoli e anteprime degli articoli che emergono dal suo motore di ricerca. Il presidente esecutivo di News Corp Rupert Murdoch e Jonah Peretti, amministratore delegato di BuzzFeed, hanno entrambi invitato più volte Facebook e Google a pagare le aziende che forniscono notizie di qualità. Alcuni editori rimangono comunque “scettici” sull’ultimo tentativo di Facebook di finanziare questi contenuti, soprattutto alla luce del fatto che nessuno sa se funzionerà, ha spiegato Wsj.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Start Magazine

Errore

Articoli correlati