Economia

Cambiagesto, come va campagna contro i mozziconi di sigaretta

di

Promossa e finanziata da Philip Morris Italia con il supporto di H+, E.R.I.C.A. e Retake, la campagna fa leva sul senso di responsabilità individuale incoraggiando l’adozione di comportamenti virtuosi e sostenibili per l’ambiente.

Da Palermo a Padova, passando per Roma, Firenze, Bari, Livorno e Salerno la campagna #Cambiagesto sta interessando tutta l’Italia in un tour che toccherà anche Vercelli, Genova e Bologna, per dire stop ai mozziconi di sigaretta gettati nell’ambiente.

Ogni giorno nel mondo sono oltre 10 miliardi i mozziconi gettati a terra e, per questo motivo, #Cambiagesto punta a sensibilizzare la popolazione fumatrice a smaltire correttamente il rifiuto sia attraverso azioni di pulizia e sensibilizzazione che tramite l’educazione e la distribuzione di materiale informativo e posacenere portatili.

La campagna promossa e finanziata da Philip Morris Italia con il supporto di H+, E.R.I.C.A. e Retake, fa leva sul senso di responsabilità individuale, incoraggiando l’adozione di comportamenti virtuosi e sostenibili per l’ambiente.

LA TAPPA DI PADOVA, CAPITALE EUROPEA DEL VOLONTARIATO 2020

La campagna è approdata lo scorso 8 ottobre a Padova, Capitale Europea del Volontariato 2020, dove ha ottenuto il patrocinio del Comune e del Centro Servizi Volontariato (CSV).

La campagna ha ottenuto subito il supporto di Retake Padova, distaccamento della rete Retake Roma che sostiene l’iniziativa, e di Rotaract, sezione giovanile del Roracy Club. La tappa si concluderà con un evento di sensibilizzazione a cui parteciperà anche il Comune di Padova e il Centro Servizi Volontariato. I particolari saranno condivisi nelle prossime settimane, in linea con le nuove normative anti-Covid.

Nel frattempo le principali piazze del centro città sono interessate da azioni di sensibilizzazione e pulizia da mozziconi.

LE TAPPE DELLA CAMPAGNA E L’IMPEGNO DI PHILIP MORRIS

#Cambiagesto è stata fino ad oggi protagonista a Palermo, Firenze, Salerno, Livorno, Bari e Roma, dove ha coinvolto e sensibilizzato oltre 50.000 tra volontari e cittadini con la collaborazione delle Istituzioni e di oltre dieci associazioni locali. Fino al 30 ottobre coinvolgerà la realtà padovana, mentre le prossime tappe saranno Vercelli (26 Ottobre – 14 Novembre), Genova (9 – 29 Novembre) e Bologna (1-20 Dicembre).

Michele Samoggia Zerbetto, responsabile della comunicazione e della sostenibilità di Philip Morris Italia, afferma: “Per prevenire l’inquinamento da mozzicone occorre agire in due direzioni: da una parte cercare di creare nel fumatore consapevolezza sui danni ambientali provocati da una cicca di sigaretta gettata a terra, dall’altro cercando di aiutarlo nell’adottare un comportamento più virtuoso regalandogli un portacenere portatile per non gettare più mozziconi a terra”. “Il risultato più bello di questa campagna – ha aggiunto – è che sia diventato un movimento di più attori, perché lavorare sulla prevenzione richiede l’impegno di tutti: aziende, istituzioni, associazioni e singoli cittadini. Dopo le tappe in giro per l’Italia riceviamo tante mail di cittadini e associazioni che ci chiedono di aderire alla campagna. La costruzione di un movimento di sensibilizzazione pensiamo sia la ricetta giusta per prevenire l’inquinamento di questo rifiuto e ottenere così buoni risultati”.

L’ITALIA #CAMBIAGESTO

La campagna #Cambiagesto è stata lanciata a livello nazionale in occasione del #WorldCleanUpDay 2020 durante il quale l’associazione Retake ha festeggiato il decennale della propria nascita. All’evento romano, era presente, tra gli altri, anche la sindaca di Roma Virginia Raggi che dal palco, citando la campagna #cambiagesto, ha detto rivolta ai cittadini fumatori: “Sarebbe bene non fumare ma se proprio dovete farlo, buttate la cicca in un portacenere portatile, non a terra. Grazie per il supporto a questa iniziativa di buon senso e di educazione”.

(in collaborazione con Philip Morris Italia)

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Start Magazine

Errore

Articoli correlati