Economia

Banco Bpm, ecco tutti i dettagli su Project Ace per gli Npl

di

concorrenza

Che cosa farà a breve Banco Bpm sugli Npl? E’ quanto si chiedono in queste ore azionisti, dipendenti, investitori e analisti sul Project Ace.

LE INDISCREZIONI DEL SOLE SU BANCO BPM

La domanda nasce dalle ultime notizie pubblicate oggi dal Sole 24 Ore. Ecco tutti i dettagli del progetto di Banco Bpm che si inserisce nel solco di quanto realizzato anche da Intesa Sanpaolo e Unicredit, oltre a proseguire un percorso che la stessa banca guidata dall’ad, Giuseppe Castagna, aveva intrapreso.

DOSSIER PROJECT ACE

Banco Bpm, secondo le indiscrezioni del Sole, starebbe proseguendo infatti nel processo (denominato Project Ace): sarebbero stata inviate a diversi operatori del settore e investitori: prevederebbe, secondo i rumors, diverse opzioni allo studio.

I NUMERI IN BALLO

Si partirebbe, come caso base, dallo smaltimento di uno stock da circa 3,5 miliardi, asticella necessaria per arrivare al target indicato alla Bce.

LO STOCK COMPLESSIVO

I 3,5 miliardi rientrano in un totale di 8,5 miliardi che la banca ha svalutato a valori di cessione nell’ambito della prima applicazione del principio contabile IFRS9. Da segnalare che oggi ci sarà invece un Cda con un aggiornamento sulla cartolarizzazione da 5,1 miliardi.

LE IPOTESI ALLO STUDIO

Ma tra le ipotesi allo studio c’è la possibilità – scrive il Sole – “che l’entità dell’operazione possa salire: tra i casi ipotetici indicati ai potenziali investitori ci sarebbe dunque la possibilità che i numeri possano crescere addirittura fino a 8 oppure 9,5 miliardi di euro di crediti problematici”.

OPZIONI IN CANTIERE

Queste diverse opzioni, ritenute ipotesi di studio, sarebbero state indicate per verificare il prezzo eventualmente ottenibile dai compratori e le proposte sul tavolo.

L’ARTICOLO DEL SOLE 24 ORE

Aggiunge il Sole: “Contemporaneamente sarebbe anche valutata la cessione della maggioranza della piattaforma, quindi proprio sulla linea di quanto fatto con successo da Intesa Sanpaolo nell’operazione con la svedese Intrum oppure dalla stessa Unicredit. Un mandato per valutare le offerte e le proposte, secondo i rumors, sarebbe stato affidato da BancoBpm alla banca d’affari Deutsche Bank e a Kpmg”.

I DETTAGLI SULLE OFFERTE PRELIMINARI

Le offerte preliminari (a seconda dei possibili scenari indicati) sarebbero attese attorno al 6 di luglio per effettuare una scrematura. E in corsa ci sarebbero tutti i maggiori operatori del settore: Tpg, Cerberus, DoBank-Fortress, Fonspa, Crc, Davidson Kempner, Fire. Alcune cordate sarebbero in via di costituzione e non è da escludere che alla transazione possa prendere parte, con qualche grande investitore, anche Spaxs, la società lanciata dal banchiere Corrado Passera.

LE OPERAZIONI GIA’ REALIZZATE

La scorsa settimana Banco Bpm ha completato l’operazione di cartolarizzazione del portafoglio di Npl da 5,1 miliardi di euro, battezzato Project Exodus.
Nel dettaglio, il veicolo Red Sea SPV srl ha emesso tre classi di titoli: titoli senior per  circa 1,66 miliardi di euro, pari al 32,5% del valore nominale, con rating Baa2 e BBB di Moody’s e Scope Ratings, che pagheranno una cedola pari al tasso euribor 6 mesi più 60 punti base e per i quali è stato attivato l’iter per il rilascio della Gacs; titoli mezzanine per 152,9 milioni di euro; e titoli junior per circa 51 milioni. I titoli senior resteranno sui libri della banca, mentre quelli mezzanine e junior saranno collocati presso investitori istituzionali al termine di un processo competitivo attualmente in fase di completamento.
L’operazione è stata strutturata dal team di Deutsche Bank, Mediobanca Banca di Credito Finanziario e Banca Akros in qualità di arranger. Chiomenti e Riolo Calderaro Crisostomo hanno assistito rispettivamente Banco Bpm e gli arranger per gli aspetti legali. La società veicolo di cartolarizzazione ha nominato come servicer e special servicer del portafoglio cartolarizzato Prelios Credit Servicing., che svolgerà, in nome e per conto, della SPV medesima, l’attività di gestione, amministrazione, recupero e riscossione dei crediti.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Start Magazine

Errore

Articoli correlati