Economia

Assicurazioni Generali, ecco perché il Leone ha ruggito poco in Borsa

di

Unicredit Banca Generali

Seduta debole in Borsa per Assicurazioni Generali, che oggi ha diramato i conti del primo trimestre 2019.

Il titolo del Leone di Trieste stamattina a Piazza Affari cedeva poco meno dell’1,5%, nonostante una trimestrale in crescita e la conferma degli obiettivi del piano.  Comunque il titolo, seppur partito male, ha chiuso la seduta in rialzo dello 0,82% a 17,13 euro.

PERCHE’ GENERALI FIACCA IN BORSA

Secondo gli analisti, l’utile netto è stato migliore delle stime, mentre il Solvency Ratio ha deluso le aspettative.

ECCO L’UTILE DI GRUPPO PER ASSICURAZIONI GENERALI

Il gruppo assicurativo nel primo trimestre ha riportato un utile netto di gruppo di 744 milioni, in aumento del 28,1% grazie anche al risultato di varie dismissioni.

L’UTILE NETTO DI GENERALI

L’utile netto normalizzato si attesta a 616 milioni (+6%), “in linea con gli obiettivi del nuovo piano strategico”.

I NUMERI DEL LEONE

Il risultato operativo è in crescita del 6,9% a 1,346 miliardi, al top del consensus e “grazie al contributo di tutti i segmenti di attività del gruppo”, come si legge in una nota della società triestina. I premi lordi complessivi si attestano a 18,9 miliardi, in aumento del 6,6% grazie allo sviluppo di entrambi i segmenti, in particolare il Danni aumenta del 3,1%.

IL SOLVENCY RATIO DI GENERALI

Il combined ratio è a 91,5% (+0,1 punti percentuale); il Solvency Ratio si attesta al 207%, in calo da inizio anno a causa del recepimento atteso di cambiamenti regolamentari, e più debole delle previsioni.

IL PARERE DI EQUITA SULLA TRIMESTRALE DI ASSICURAZIONI GENERALI

Gli analisti di Equita, che non prevedono aggiustamenti delle stime, hanno segnalato che “Generali ha chiuso il primo trimestre con un utile leggermente piu’ alto delle attese, spiegato dalla miglior performance operativa e dal tax rate” e “il ramo danni ha riportato un combined ratio leggermente migliore delle attese”, mentre e’ stato “peggiore delle attese il Solvency II, che ha chiuso a 207% (noi ci aspettavamo una sostanziale stabilita’ rispetto al dato di fine anno di 217%), ma 7 punti di peggioramento sono dovuti a cambi di natura regolamentare”.

CHE COSA DICE UBS DI ASSICURAZIONI GENERALI

Sulla stessa linea di Equita anche gli esperti di Ubs, secondo cui “gli utili, che sembrano di buona qualita’, hanno superato le stime, ma il solvency ratio e’ stato debole e ha deluso”, anche a causa “dell’effetto di movimenti negativi di mercato, per esempio l’allargamento dello spread”. Ubs prevede una reazione neutrale da parte degli investitori, visto che le buone notizie sul fronte dell’utile sono bilanciate dal solvency ratio.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Start Magazine

Errore

Articoli correlati