.Economia, .Economia / Start up, Economia

Apple aggredisce il mercato. Il frazionamento azionario funzionerà?

di

 

 

 

“Inizialmente ho pensato che il frazionamento azionario non sarebbe mai risalito oltre un punto”, dice Will Strafach, sviluppatore di iPad e iPhone. “Chi non ha avuto la possibilità investire in Apple al suo prezzo attuale, probabilmente non otterrebbe un numero sufficiente di azioni dopo la sua divisione.”

Ma lui ha ben presto cambiato idea grazie ai suoi 49.000 seguaci su Twitter. “Alcuni che non avevano abbastanza denaro per acquistare una parte dell’azione, ora vogliono comprarne una intera come gesto simbolico in seguito al frazionamento azionario.” Spiega ancora Strafach:” Altri invece, sembrano essere attratti da questa psicologia al ribasso.”

“Il frazionamento permette a più persone di diventare compratori sia di azioni che di prodotti”, dice Scott Davis, direttore del settore crescita a consulenza marketing di UPS, tra le più quotate società di logistica del mondo. “L’angolo di accessibilità di Apple è tanto strategico quanto intelligente” dice. “Il battito costante del tamburo tecnologico da Amazon (AMZN 1,89%), a Samsung (KR: 005.930 -3,29%) e Netflix (NFLX 0,42%), sta costringendo la società di Cupertino a rendersi conto che non ha più il primato sull’innovazione tecnologica.”

Ciò significa che Apple dovrà raccogliere i propri “lealisti” in modi diversi.

MarketWatch ha chiesto allo sviluppatore di iPhone e iPad Will Strafach, se è meglio spendere su un prodotto Apple o su una condivisione azionaria di Apple. “Ho sicuramente visto che le azioni di Apple guadagnano molto più valore a lungo termine”, dice.

Il frazionamento dimezzerà le quote azionarie, ma aumenterà il prezzo di alcuni iPhone e gadgets tecnologici. Esempi vicinissimi di questa manovra sono l’iPod Shuffle e l’iPad Air da 16 gigabyte.   

Quando Apple ha presentato l’iPhone 5C, prodotto più economico per competere con la gamma di smartphone della concorrente Sansung, i consumatori non hanno reagito con la solita frenesia.

“Apple ha sempre modificato il prezzo dei suoi prodotti con ogni aggiornamento tecnologico” riferisce Jeff Kagan, consulente tecnologico.

Il punto messo in evidenza da MarketWatch, è se sia meglio spendere i soldi su un prodotto Apple o su una condivisione azionaria di Apple. Quando le azioni di Apple hanno raggiunto un picco di 705 dollari nel settembre 2012, per esempio, quella quota era abbastanza per comprare un iPad e un iPhone (con un contratto di due anni).

Molti analisti hanno detto che sarebbero ben disposti ad acquistare la quota, ma non i dispositivi, con obiettivi di prezzo fino a $ 880. L’anno scorso, le azioni sono crollate a 500 dollari, più o meno lo stesso prezzo di un iPad. A Cupertino c’è aria di cambiamento.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Start Magazine

Errore

Articoli correlati