skip to Main Content

Lotteria degli scontrini: il flop e i piani del governo

Lotteria Degli Scontrini

Come va la lotteria degli scontrini e che cosa succederà

 

Solo il 26,8% dei commercianti permette ai propri clienti di partecipare alla lotteria degli scontrini. Il governo sta lavorando all’introduzione di un nuovo meccanismo per rendere l’iniziativa più accattivante anche attraverso vincite istantanee.

Cos’è la lotteria degli scontrini

La lotteria degli scontrini è una lotteria gratuita collegata al programma Italia Cashless messo a punto dal governo per incentivare i pagamenti elettronici e disincentivare l’uso del contante.

Come funziona

I consumatori che vogliono partecipare alla lotteria devono munirsi di un codice identificativo univoco dal sito Lotteria degli scontrini ed esibirlo a ogni acquisto effettuato con carte o bancomat. I consumatori avranno diritto a un biglietto virtuale per ogni euro speso. Non si può partecipare alla lotteria con gli acquisti di importo inferiore a un euro, con gli acquisti effettuati online e con quelli effettuati nell’esercizio di attività di impresa, arte o professione. Anche gli esercenti possono partecipare alla lotteria degli scontrini e vincere.

I premi e le estrazioni

Ogni settimana c’è un’estrazione con 15 premi da 25 mila euro per gli acquirenti e 15 premi da 5 mila euro per gli esercenti/ negozianti ed estrazioni mensili con 10 premi da 100 mila euro per gli acquirenti e 10 premi da 20 mila euro per gli esercenti. Vi è un’estrazione annuale con il jackpot da 5 milioni di euro per l’acquirente e un premio di 1 milione per l’esercente. I cittadini e gli esercenti possono verificare l’esito delle estrazioni attraverso il portale della lotteria degli scontrini accedendo alla propria area riservata.

Chi gestisce la lotteria

I soggetti interessati alla gestione della lotteria degli scontrini sono tre: il Ministero dell’Economia, l’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli e l’Agenzia delle Entrate. Sogei, la società di Information Technology al 100% del Ministero dell’Economia e delle Finanze, ha realizzato l’intero sistema della lotteria degli scontrini, scomponendolo in un insieme di sottosistemi. Lo scontrino elettronico è emesso dall’Agenzia entrate mentre l’Agenzia Dogane e Monopoli si occupa di calendarizzare le estrazioni.

L’incertezza dei piccoli commercianti

Come scrive il Sole24Ore esercenti e commercianti non hanno partecipato convintamente all’iniziativa governativa. “A fronte di 5,9 milioni di codici lotteria rilasciati a 4,7 milioni di utenti, gli esercenti che trasmettono i dati della lotteria sono solo il 26,8% del totale (ossia 369.000 su 1.320.000)”, ha detto il sottosegretario all’Economia Federico Freni in risposta a un’interrogazione del Pd (primo firmatario Gian Mario Fragomeli) in commissione Finanze alla Camera. La misura sembra non aver convinto i piccoli commercianti. “Sebbene la maggior parte della grande distribuzione si sia adeguata – recita la risposta del Mef – alle disposizioni sulla lotteria, la criticità più rilevante riguarda gli esercenti medio-piccoli che, in assenza di previsioni sanzionatorie, restano inottemperanti all’obbligo legale di trasmettere i dati”.

Le iniziative per renderla più accattivante

Il Governo sta lavorando all’ipotesi di un meccanismo con vincite istantanee che permetta ad acquirenti e commercianti di sapere immediatamente se hanno vinto o meno, senza dover attendere le estrazioni settimanali, mensili o quella annuale. “L’agenzia delle Dogane e dei monopoli riferisce che l’introduzione di una modalità di estrazione istantanea che permetta all’acquirente di conoscere con immediatezza l’esito della partecipazione alla lotteria potrà essere effettuata ferme restando le necessarie modifiche e integrazioni e gli imprescindibili adeguamenti dei sistemi informatici attualmente utilizzati e dei registratori di cassa degli esercenti”, dicono dal MEF.

La lotteria sull’App IO

La lotteria istantanea dovrà appoggiarsi su un nuovo software da installare sui registratori telematici che consenta di effettuare immediatamente l’attribuzione della vincita. Una delle alternative è impiegare l’App IO, inizialmente utilizzata per il cashback.

La storia della lotteria degli scontrini

La lotteria degli scontrini è stata ideata nel 2008 dall’informatico Vincenzo Bacarella. Allora trentenne propose la sua idea nell’ambito di un concorso indetto dal Collegio Carlo Alberto di Torino e finalizzato a raccogliere idee per l’economia, coinvolgendo i giovani su tutto il territorio nazionale. L’idea piacque all’allora ministro delle Finanze Giulio Tremonti che accolse la proposta per combattere l’evasione fiscale. Tuttavia il progetto non riuscì a decollare. La lotteria degli scontrini torna nella legge di bilancio 2017 e inizialmente si pensava di includere anche i pagamenti in contanti, con una minore probabilità di vincita rispetto ai pagamenti elettronici. La decisione di ammettere in via esclusiva solo i pagamenti elettronici è stata presa solo nell’ultima legge di bilancio.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Start Magazine

Errore

Back To Top

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Start Magazine

Errore